Navigazione veloce

meeting Erasmus

Dal 12 al 17 marzo si terrà a Corniglio il meeting dei partner europei di un progetto Erasmus.
Nel meeting si faranno anzitutto… lezioni! Lezioni ordinarie di scuola, tenute da docenti italiani, inglesi, ciprioti, greci, polacchi e croati. Lezioni tenute anche dagli stessi alunni dei diversi paesi. Per alcuni giorni, per alunni e insegnanti, sarà possibile partecipare a diversi modi di fare scuola.
Ci sarà un incontro tra soli insegnanti sul tema delle riforme scolastiche, la più grande emergenza per tutte le scuole europee, quindi alcune visite a luoghi del nostro patrimonio naturale, artistico, storico.

Per la prima volta i ragazzi delle scuole medie dei quattro comuni si troveranno insieme per tre giorni, alloggiati all’ostello di Corniglio. Parteciperanno anche i bambini della primaria di Beduzzo e Corniglio.

Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano ci offre un sostanzioso contributo finanziario e l’apporto di guide ed esperti qualificati. Si ringrazia anche il Consorzio del Parmigiano-Reggiano, la Parmalat, l’ente Parchi del Ducato che ci porta i suoi esperti e docenti dell’università di Parma, il Comune di Corniglio, i ristoratori e gli albergatori del territorio che ci sono venuti incontro con tanta disponibilità, la ditta di trasporti Mirko Riccò, l’Alimentari Superchi Stefania.

L’Istituto Comprensivo di Corniglio è riuscito ad essere ammesso a due programmi Erasmus+ KA2, caso probabilmente unico in Italia in quanto ogni anno ne vengono ammessi solo un centinaio di questo ordine di scuola. Sono in genere le scuole superiori a goderne, ma non è una cosa buona! La formazione dei futuri cittadini europei deve iniziare in quell’età d’oro che va dagli otto ai quattordici anni, quando tutto è possibile, quando i giochi non sono ancora fatti, quando l’incontro con coetanei europei può significare emozione e cambiamento.

Un primo progetto si intitola “Active Citizenship for Sustainable Learning”, Cittadini attivi di una scuola per l’ambiente, e il secondo “Healthy Minds of Europe”, centrato sulla salute e comunque sull’ambiente.
Il programma Erasmus ha un fondamentale obiettivo, la conoscenza e condivisione di pratiche delle scuole dei diversi paesi. Il mondo sta cambiando a velocità sempre crescente, la scuola è chiamata a rinnovarsi radicalmente per preparare i cittadini di un’Europa futura che neanche possiamo immaginare.

Non è possibile inserire commenti.